Ribollita di Pane

Ribollita di Pane
Share Condividi su:   Facebook share button Twitter share button Google+ share button


Tempo: 2 ore e 15 minuti + tempo di riposo
Difficoltà: Facile

Ingredienti per 8 persone

200 g di fagioli cannellini secchi

1 cipolla

2 carote

2 coste di sedano bianco

1 mazzetto di cavolo nero
1/4 di verza

1 mazzetto di bietole
2 patate

1 porro
150 pomodori pelati

300 g Sfilatino Revolution

1 l brodo vegetale

1 rametto di timo

olio extravergine di oliva
sale fino
pepe nero macinato

Procedimento

Mettere a bagno i cannellini per circa 12 ore in acqua fredda, quindi sciacquarli, sgocciolarli bene e cuocerli in un tegame con 2 litri di acqua inizialmente fredda per circa 2 ore dal bollore.

Nel frattempo sbucciare la cipolla ed affettarla sottilmente; spuntare le carote e il sedano, lavarli e tagliarli a rondelle. Privare il cavolo nero della parte più dura della costa, lavarlo e dividerlo a listarelle; privare la verza del torsolo e delle foglie più esterne, sfogliarla, lavarla con cura e tagliare le foglie a julienne.      

Rosolare la cipolla in un “coccio” (tegame in terracotta) con 3 cucchiai di olio, quindi unire le carote e il sedano, lasciare insaporire per alcuni minuti, mescolando di continuo; aggiungere quindi il cavolo nero, fare rosolare per 5 minuti, e completare con il cavolo verza, cuocendo per altri 5 minuti. Bagnare con 2 mestoli di brodo vegetale e cuocere fino a ritirare il liquido presente.

Nel frattempo pelare le patate, lavarle e tagliarle a cubetti; privare la bietola della parte terminale del gambo, lavarla con cura e tagliuzzarla grossolanamente. Aggiungere entrambi gli ingredienti alla zuppa, quando il liquido sarà quasi del tutto assente, e cuocere per 15 minuti, unendo un po’ di brodo caldo se necessario.

Aggiungere quindi il timo lavato e i pelati schiacciati con una forchetta e cuocere per altri 15 minuti, unendo altro brodo caldo se occorre (al termine la ribollita dovrà risultare solo leggermente liquida). Regolare di sale e di pepe e, fuori dal fuoco, unire il pane raffermo, mescolando in modo che si ammolli; amalgamare infine con una frusta a mano, in modo che il pane si riduca in poltiglia.

Suddividere nelle fondine individuali, completare con un filo d’olio a crudo e servire.


SU