Peperoni ripieni con cime di rapa, sgombro e scamorza affumicata

Peperoni ripieni con cime di rapa, sgombro e scamorza affumicata
Share Condividi su:   Facebook share button Twitter share button


Tempo: 1 ora e 40 minuti
Difficoltà: Media

L’estate porta frutta e verdura colorata, gustosa e fresca!
In questa ricetta ho unito il sapore dello sgombro ad un guscio di peperone, l’accostamento della farcitura con rape e scamorza vi sorprenderà!

Caratteristiche:
i peperoni sono validi alleati della nostra tavola grazie ad un buon livello di fibre, calcio, fosforo e ottimi livelli di potassio. Le vitamine maggiormente contenute sono la Vitamina A e la Vitamina C, mentre i livelli di Vitamina B1, B2 e B3 si equivalgono.
Cenni storici:
Il peperone è un ortaggio che appartiene al genere Capsicum della Solanaceae, ha una possibile, doppia origine classica: per i latini “capsa” significava scatola che al suo interno cela i semi proprio come una scatola. In greco, invece, il verbo “kapto” vuol dire mordere, come se la piccantezza dell’ortaggio al contatto con la lingua, fosse simile a un morso. Originario dell’America e coltivato dall’essere umano da almeno 7000 anni. Fu Cristoforo Colombo a importarlo in Europa.
Note:
In alcuni casi il consume di peperoni può risultare di difficile digestione, nei soggetti che soffrono di colon irritabile, ulcera gastrica, emorroidi, epatopatie varie e in generale tutte le criticità a carico dell’apparato digerente.

Ingredienti per 4 persone:
2 peperoni (1 rosso e 1 giallo)
400 g cime di rapa
250 g pane senza glutine raffermo
3 filetti di sgombro fresco
2 scalogni
1 dl di vino bianco secco
2 uova
100 g scamorza affumicata
1 ciuffetto di prezzemolo
olio extravergine di oliva
sale fino
pepe nero macinato
Per impiattare:
4 fette di pane rustiche senza glutine

Tempo: 1 ora e 40 minuti circa
Difficoltà: media

Procedimento:
Pulire le rape, scartando la parte terminale delle coste, poi lavarle con cura e cuocerle in acqua bollente per 25 minuti; scolarle e strizzarle bene, per eliminare tutta l’acqua presente. Tritarle accuratamente al coltello, poi trasferire in un telo da cucina e strizzare nuovamente. Sbucciare gli scalogni, tritare finemente e rosolare in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio, unire le rape e cuocere a fiamma vivace per 10 minuti, regolando alla fine di sale e di pepe.
Prendere i filetti di sgombro, lavarli e rosolarli in una padella antiaderente con 2 cucchiai di olio, cuocendo ogni lato per circa 3 minuti. Bagnare con il vino, lasciarlo evaporare, quindi separare le scaglie del pesce, aiutandosi con il movimento di un cucchiaio; togliere dal fuoco e tenere da parte.
Sbriciolare con le mani il pane e versarlo in una terrina. Unirvi il pesce, le rape, il prezzemolo, lavato e tritato, la scamorza tagliata a dadini e le uova, quindi amalgamare il tutto, regolando di sale e di pepe.
Lavare i peperoni, asciugarli e tagliare via la sommità a circa ¾ dell’altezza, in modo da ottenere dei coperchi da tenere da parte per richiudere i peperoni in seguito.
Eliminare dall’interno i semi e i filamenti bianchi, lavarli nuovamente, poi farcire i peperoni con il ripieno preparato, premendo delicatamente in modo da eliminare gli spazi vuoti. Chiudere i peperoni con le loro calotte e avvolgerli nella carta alluminio. Trasferirli su una teglia foderata con carta da forno e cuocere nel forno caldo a 170 °C per 1 ora e 20 minuti; sfornare, lasciare riposare per 40 minuti, cospargere, a piacere, con un po’ di prezzemolo tritato e servire metà peperone a commensale, volendo, si può impiattare posandolo su una fetta di pane senza glutine.

SU