Sformatino di porri e lenticchie

Sformatino di porri e lenticchie
Share Condividi su:   Facebook share button Twitter share button


Le lenticchie sono l'ingrediente principale dello sformatino senza glutine che vi presento in ricetta.

Proprietà nutrizinali
Sono un legume noto per l'elevato potere nutritivo. ricche di fibre e povere di grassi.
Grazie alla presenza di flavonoidi e niacina hanno proprietà antiossidanti e la tiamina, invece, supporta la memoria. Non contengono nturalemnte glutine e quindi sono adatte alle preparazioni del mondo gluten free, grandi alleate di cuore, cervello e arterie, si offrono in diverse varietà.
Le lenticchie di Norcia ad esempio, piccoline e delicate,le lenticchie di Colfiorito, le lenticchie verdi di Altamura, le lenticchie di Ustica e le lenticchie di Villalba, quest’ultime sono note per le loro dimensioni piuttosto grandi. La lenticchia rossa arriva invece dal Medio Oriente e si trova in commercio decorticata.

Cenni storici
Le lenticchie (Lens culinaris) appartengono alla famiglia delle leguminose e sono una pianta annuale erbacea. Nasce in Mesopotamia ed è coltivata oggi, in oltre 50 paesi, ma la produzione è concentrata in soli tre: l’India, il Canada e la Turchia, rappresentando circa i 2/3 della produzione mondiale di lenticchie. Nel 2005 il Canada ha superato l’India come maggior produttore mondiale e attualmente produce il 37% di tutte le lenticchie.
Note per la cottura
I legumi tutti e quindi anche le lenticchie, sono molto ricchi di vitamine del gruppo B, ma quest'ultime sono idrosolubili e si perdono facilmente durante l’ammollo e la cottura in acqua. L’aggiunta di succo di limone, circa un cucchiaio per ogni litro d’acqua, accresce la ritenzione di vitamine del gruppo B alla fine della cottura. L’acqua di ammollo, inoltre, si consiglia di gettala via perché contiene i fitati e le purine, sostanze tossiche favorenti la comparsa di acido urico nel sangue.

Un consumo regolare di questo legume apporta tantissimi benefici, pertanto perchè non iniziare con questa ricettina ?

Ingredienti per 4 persone
250 g porri
300 g lenticchie secche 
1 spicchio d’aglio
1 foglia di salvia
2 uova
100 ml panna fresca
mezza cipolla
80 g parmigiano grattugiato
Olio extra vergine d’oliva
sale fino
pepe nero macinato
4 rametti di maggiorana

Tempo: 1 ora e 20 minuti più riposo
Difficoltà:media

Procedimento

Mettere a bagno le lenticchie per almeno 3 ore, trascorso il tempo, mettere a bollire una pentola con dell’acqua, 1 spicchio d’aglio e una foglia di salvia. Scolare le lenticchie dall'ammollo e mettere a cuocere per circa 30 minuti, al termine della cottura togliere dal fuoco e scolare.
Pulire bene i porri alle due estremità, lavare le foglie e dividerle prima metà nel senso della lunghezza e poi orizzontalmente a pezzetti, farle rosolare in una padella con la cipolla sbucciata e tritata, aggiungere in una padella tre cucchiai d’olio e lasciare rosolare il tutto 5 minuti a fiamma dolce, regolando di sale e continuare a mescolare.
Trascorso il tempo di rosolatura aggiungere un bicchiere d’acqua colmo e portare il tutto a cottura fino a quando non si sarà ritirato tutto il liquido. Versare il tutto in un cutter e frullare, aggiungere le uova, la panna e il parmigiano e rendere il tutto a crema continuando a frullare.
A questo punto ritirare il composto in una terrina e unire 100 g di lenticchie già cotte e scolate.
Imburrare bene uno stampino monoporzione e versare il composto di porri e lenticchie, preriscaldare il forno a 170° e cuocere per circa 40 minuti.
Al termine della cottura estrarre dal forno e lasciare riposare qualche minuto prima di estrarre dallo stampo.
In un piatto piano mettere un cerchio sporzionatore, versare due cucchiai di lenticchie precedentemente condite con un cucchiaio d’olio e una presa di sale fino, schiacciare bene con il cucchiaio, togliere dallo stampo lo sformato e riporre sopra le lenticchie, completare con rametto di maggiorana, servire.

Tempo: 1 ora e 20 minuti più riposo
Difficoltà: Media

SU