Torta con farina di mais, pere coscia e gocce di cioccolato fondente

Torta con farina di mais, pere coscia e gocce di cioccolato fondente
Share Condividi su:   Facebook share button Twitter share button


Tempo: 50 minuti
Difficoltà: Facile

Un dolce che avvolge un frutto ricco, succoso e saporito, dell’albero Pyrus communis, appartenente alla famiglia delle Rosacee che non tollera né l’eccessivo freddo né il troppo caldo.

Proprietà :
Varie in forma e colore e tra le più note troviamo:

  • pera Abate
  • pera Decana
  • pera Kaise
  • pera William
  • pera Cotogna

La pera ha numerosi benefici come un elevato potere energizzante, dovuto alla presenza di zuccheri e delle vitamine B1 e B2, che favoriscono il recupero delle forze.
Il glucosio presente, in estate aiuta a contrastare la calura, ristabilendo una normale temperatura corporea.
La pera è rinomata per la funzionalità intestinale, grazie all’elevata presenza di fibra, ma anche della lignina, che pare prevenga l’insorgenza di tumori al colon. Inoltre, il sorbitolo, pur essendo uno zucchero, è in grado di prevenire le carie dentali e favorisce la digestione, mentre la pectina svolge un effetto lassativo e tiene sotto controllo il colesterolo cattivo. La presenza vitamina A è utile nel contrastare l’invecchiamento della pelle (unitamente alla vitamina E) e proteggere gli occhi, migliorando la vista.

Cenni storici:
Si tratta di un frutto conosciuto fin dall’antichità, molto apprezzato per il gusto e la digeribilità, di cui esistono oltre 3000 varietà, differenti per forma, sapore, consistenza della polpa e tonalità della buccia. La pera coscia diventò popolare durante il periodo dei Medici a Firenze e veniva coltivata nella zona del Mugello, Bagno a Ripoli e Pontassieve. Con il tempo è diventata abbastanza rara, e oggi la sua coltivazione scarseggia. Il nome deriva dalla forma tondeggiante della pera che, un tempo, ricordava le formosità delle donne di una volta.
Note:  
La pera può essere utilizzata per la preparazione di diverse ricette dolci, come marmellate, succhi e liquori. Per i succhi vengono utilizzate per lo più la pera Decana e la Kaiser, mentre per le marmellate ed i liquori è principalmente usata la cotogna. Quest’ultima non va mangiata al naturale, in quanto non propriamente commestibile, avendo sapore molto acerbo ed una consistenza particolarmente dura.

Ingredienti :
3 uova
160 g zucchero
150 g Speciale preparato per torte e biscotti Molino Dalla Giovanna
50 g farina di mais senza glutine
100 g burro pomata
100 g olio di semi
1 bustina di lievito per dolci
1 pera coscia
60 g cioccolato fondente a gocce senza glutine
zucchero a velo senza glutine

Difficoltà : facile
Tempo: 50 minuti

Procedimento
Sgusciare le uova nel contenitore della planetaria o in una capiente ciotola, aggiungere lo zucchero e montare per circa 4 minuti, dovrà risultare un composto montato chiaro.
Proseguire con l’aggiunta delle farine, il lievito, l’olio e il burro a pomata e lavorare.
Nel frattempo, sbucciare la pera eliminare il torsolo e tagliare a cubetti, quindi unire al resto degli ingredienti insieme al cioccolato. Controllare la consistenza dell’impasto e se troppo denso, eventualmente correggerlo con poco latte oppure acqua. Versare il tutto in una forma da plum cake ben imburrata e infarinata e cuocere in forno preriscaldato a 175° per 30 minuti.
Al termine della cottura, lasciar raffreddare e quando il tutto sarà ben freddo estrarre con attenzione, aiutandovi con una spatola di gomma e spolverare con zucchero a velo.



 

SU